In ogni situazione stressante, inizio a mangiare. Quando mio marito va a lavorare, mia figlia è a scuola e sto a casa e devo lavorare, invece vado dal frigorifero e inizio a mangiare – mi sembra, senza smettere. Ho guadagnato peso durante la gravidanza, dopo il parto, mi sono ancora ripreso, poi il peso ha esitato: stavo perdendo peso o mi sono ripreso. Ma per un anno o più sono stato pieno solo perché non riesco proprio a smettere di mangiare.

Anika, dovresti fare test per insulina e cortisolo. Lo stress potrebbe influire sul livello di insulina, che ha portato a problemi con il peso in eccesso. È anche importante quanto cortisolo hai in risposta a situazioni stressanti. L’alto livello di cortisolo porta a snack costanti come reazione ai problemi quotidiani.

Inoltre, puoi usare il cibo per soddisfare le tue esigenze emotive e per niente fisico. Ad esempio, per far fronte a ansia, depressione, desiderio, senso di solitudine, stress. In questo caso, il cibo diventa un modo per estinguere la fame emotiva. Ma, naturalmente, è impossibile estinguere una tale fame con il cibo – senti la sensazione di sollievo solo al momento in cui mangi. Quindi peggiora: aumenti di peso e perdi il controllo della situazione.

È necessario capire qual è la causa principale è che diventa un trigger. Forse sei abituato a farlo fin dall’infanzia: per esempio, perché i genitori lo hanno fatto. Quali problemi, situazioni o emozioni scappa da adesso? Senti il ​​vuoto interiore? Hai una discordia in relazioni sessuali o personali? Non fai quello che desideri? Sei stanco, porta un onere (per esempio, finanziario), conflitto con qualcuno, ti trovi in ​​una situazione di violenza?

Pensa a cosa stai cercando esattamente di annegare con il cibo. Lo stress è un concetto troppo generale:

https://www.coinquilinodimerda.com/perche-gli-uomini-non-adeguano-le-promesse/

prova a specificare, conservare i registri, il diario emotivo. Per prima cosa devi trovare quale modo così malsano per far fronte a trigger e quindi procedere a controllare questo esempio di dipendenza, con l’aiuto della terapia cognitiva-comportamentale, gruppi di supporto, yoga, comunicando con gli animali. Ci sono molti approcci, devi provare a trovare ciò che sarà efficace per te.


« »